Mese: febbraio 2019

Giuseppina Turrisi Colonna, “Sol Patria spira i più fervidi carmi al petto mio!”. L’addio di Lord Byron all’Italia

Alfin partia. Chi del crudel momento può narrar le memorie ed il dolore, e ciò che disse ai monti, all’acque, al vento di quella terra ove lasciava il core? Oh come quel dolcissimo lamento fu travolto per ira o per livore! Qual menzognero addio… Continue Reading “Giuseppina Turrisi Colonna, “Sol Patria spira i più fervidi carmi al petto mio!”. L’addio di Lord Byron all’Italia”

Mariannina Coffa, una “dolce armonia che ai cieli aspira”, Psiche

Datemi l’arpa: un’armonia novella trema sul labbro mio … Vivo! Dal mio dolor sorgo più bella: canto l’amore e Dio! Psiche è il mio nome: in questo nome è chiusa la storia del creato. Dell’avvenir l’immago è in me confusa coi sogni del passato.… Continue Reading “Mariannina Coffa, una “dolce armonia che ai cieli aspira”, Psiche”

Su e Zo per i ponti di Venezia

Un ponte romano sulla Via Annia. Una seconda vita?

Qualche giorno fa, in una delle mie tante peregrinazioni tra le strade secondarie della viabilità veneziana, a causa dell’ennesimo incidente sull’A 4, mi sono trovato a percorrere il tratto della Triestina, che divide la cittadina di Ceggia. Qualche chilometro ancora e mi sono trovato… Continue Reading “Un ponte romano sulla Via Annia. Una seconda vita?”

La sfida dell’informazione

Originally posted on GOOD NEWS, il blog di Gianluca Amadori:
Mai come oggi il ruolo del giornalismo è decisivo per difendere le nostre libertà, per aiutarci a formare una coscienza critica, per consentire a ciascuno di noi di capire qualche frammento della complessità che…

Tullia d’Aragona, “Fasseli gratia per poetessa”. Rime. Al Duca di Firenze.

Se gli antichi pastor di rose e fiori sparsero i tempii, e vaporar gli altari d’incenso a Pan, sol perché dolci e cari avea fatto a le Ninfe i loro amori: quai fior degg’io Signor, quai deggio odori, sparger al nome vostro, che sian… Continue Reading “Tullia d’Aragona, “Fasseli gratia per poetessa”. Rime. Al Duca di Firenze.”

ALVISOPOLI, UN UTOPIA SETTECENTESCA

Sul finire del Settecento, a ridosso del piccolo centro rurale di Fossalta di Portogruaro, sottile cerniera tra la provincia di Venezia e la friulana Pordenone, un uomo, figlio del migliore Illuminismo, ebbe la rara possibilità di vivere la sua utopia idealistica. Il suo nome… Continue Reading “ALVISOPOLI, UN UTOPIA SETTECENTESCA”